Charlie, ovvero: come complicarsi la vita

1. L’incontro

Era il 4 novembre 2005, anniversario dell’alluvione di Firenze,  già di per sé giorno carico di ricordi funesti e presagio di altrettante sciagure…

L’incontro fra me e Charlie è stato un vero e proprio colpo di fulmine.
Ci siamo scelti  fino dal primo istante che ci siamo visti (più che altro LUI ha scelto me, io l’ho solo assecondato 🙂 )

Come tutte le mattine, prima di andare a lavorare mi fermai in Piazza, dove Maurizio ha la macelleria, per andare con lui a prendere il caffè nel bar vicino. Parcheggiai  sull’altro lato della piazza (non è molto grande, giusto una trentina di metri da parte a parte) e scesi di macchina. Vidi  Maurizio sulla porta di bottega, che parlava con due suoi amici, vestiti in tenuta da caccia. Vicino a loro, si aggirava un piccolo segugio color caffellatte, con una striscia bianca sul muso, e le puntine delle zampe bianche. Mi fermai ad osservarlo, e lui osservò me. Improvvisamente attraversò la piazza e scodinzolando venne a salutarmi. Mi avvicinai a Maurizio e chiesi  se quel cane fosse di uno dei due cacciatori. Mi risposero  di no, che non sapevano di chi era, e che stava  gironzolando per il paese da un paio di giorni.

Aveva un collare rosso, senza medaglietta. Dissi:  “Di sicuro è di qualche cacciatore, si sarà allontanato e si è perso.” E poi subito dopo: “Non posso certo lasciarlo qui, magari qualcuno lo investe. Lo porto a casa e vado a lavorare, poi oggi pomeriggio andiamo dal veterinario e scopriamo di chi è.” Questa fu la mia ultima frase da donna libera. Capirete perché…

Risultato: il caffè non lo presi, a lavorare arrivai alle 11 e la mia vita da quel momento si è assai complicata…

Charlie

Annunci

10 thoughts on “1. L’incontro

  1. Eheheh! Io lo amo mooooolto di più di quanto si meriti….non fatevi ingannare dalle apparenze, sotto quell’aria innocente si nasconde un vero brigante. Scriverò ancora di lui più avanti, così vi renderete conto di persona. 🙂

    Mi piace

  2. Ciao, grazie di esserti iscritta al mio blog..coincidenza vuole che io sia nata proprio il 4 novembre…a volte penso di essere una sciagura, a volte no, gli animali (che amo)me (ed me lo diconono sempre con uno sguardo 🙂
    Buona domenica…

    Mi piace

  3. secondo me è un comunissimo incrocio tra un segugio (segugio italiano o piccolo lepraiolo appennino, cambia poco…) e un cane di tipo lupino, con predominanza, almeno esteriormente, del primo tipo. del bracco ungherese o vari consimili (bracco tedesco ecc) non ci vedo nulla!
    adesso ci sono un sacco di razze moderne, ma un tempo i cani delle campagne erano fondamentalmente due: da caccia (segugi, i cani fa ferma erano dei signori) e cani da guardia (lupini o di tipo primitivo perchè i mastini mangiavano più dei padroni…), e tantissimi nelle corti erano gi incroci e reative stirpi miste, nonchè i cani adibiti ad entrambe le mansioni….

    Mi piace

Stretta la foglia, larga la via, dite la vostra ch'io ho detto la mia...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...