Quattro chiacchiere · Schegge di vita · Senza categoria

L’ora X

Ok, donne, ci siamo. Adunata  dello sparuto drappello   della truppa di combattenti per dare il via all’offensiva contro il grasso superfluo.
La  battaglia sarà dura, alcune cadranno nell’impresa, ma altre riusciranno a vincere la guerra!  Il Quartier Generale è da  lei, dove andremo a fare rapporto per riportare vittorie e sconfitte quotidiane.

Ordine del giorno: pesarsi, misurarsi vita e fianchi (per un corretto dimagrimento che sia di grasso e non di liquidi, ad ogni chilo perso deve corrispondere un centimetro in meno). Io l’ho già fatto (ma non lo dico neanche sotto tortura, e mi sono fatta condizionare a non parlare sotto Pentothal 😉 ).

Forza allora, lotta dura senza paura!

Annunci

28 thoughts on “L’ora X

  1. Fatto.

    So che questo che sto scrivendo l’avrei dovuto scrivere da me, ma lasciatemi riprendere dallo shock 😯

    Come avevo già constatato nei giorni scorsi, ho preso altri due chili, e siccome sono ingrassata bene, due chili hanno corrisposto a due centimetri, due sui fianchi, due sulla vita.

    Poi da me vi racconterò tutti i meccanismi che mi portano, non appena decido di stare a dieta, a prendere peso mentre, quando non ci penso, tendo a rimanere uguale.

    Vi aspetto da me.

    Mi piace

  2. Masochismo sarebbe continuare a ingrassare.

    Si arriva a dei punti in cui ne risente la circolazione, la respirazione, le articolazioni, e non sono danni che rimangono circoscritti, sono patologie che ne richiamano altre.

    La respirazione faticosa affatica anche il cuore, le apnee notturne danno stanchezza cronica che peggiorano la qualità della vita, ci sono organi e parti del corpo che, spinti dal grasso, cambiano posizione, e non assolvono più la propria funzione. Le cartilagini che si consumano portano le ossa a sfregare tra di loro, a scheggiarsi… non è uno scherzo, l’obesità è emergenza.

    Mi piace

    1. Oddio, vista così è proprio preoccupante, ma purtroppo è la dura realtà. Per non parlare poi del fattore emotivo, l’essere grassi porta ad un calo di autostima e di conseguenza anche di forza di volontà, si comincia a pensare che i chili da perdere ormai sono troppi, che ormai non ce la faremo più…e allora tanto vale mangiare, e così si continua ad ingrassare…insomma è un cane che si morde la coda.

      Mi piace

      1. L’importante è farlo per se stesse.
        Io amo Botero e le sue rotondità, la società odierna marca a fuoco chi non ha determinati requisiti e ti fa pesare una condizione di vita che è del tutto normale (non parlo dell’obesità eccessiva, quella la considero un disturbo alimentare del metabolismo e va curata con attenzione). La ciccetta non ha mai fatto male a nessuno eppure gli stessi medici esaltano la cultura del peso forma. Un corpo deve essere libero di viversi la sua “grassezza” come meglio crede senza far calare l’autostima di chi è padrone di quel corpo.
        Se invece la scelta è personale allora tanto di cappello e vi auguro un grande in bocca a lupo, la forza di volontà in questo è assolutamente basilare ma anche condividere con altri il proprio percorso sarà di aiuto.

        Quando ho detto che siete masochiste, ovviamente non era mia intenzione offendere nessuno, è che spesso sento donne lamentarsi per qualche chilo in più che a dirla tutta ci sta pure bene (parere personale), si imbarcano in diete assurde che ne riducono il tono muscolare più che eliminare il grasso in eccesso, non le fanno stare in piedi e soprattutto sono così ossessionate dal centimetro che non si stringe più da diventare quasi isteriche se uno gli offre anche solamente una caramella.

        Ecco dopo uno dei miei soliti commenti formato post vi faccio il mio più sincero in bocca a lupo!

        Mi piace

        1. Guarda che io non mi sono affatto offesa, infatti la mia era una battuta.
          Io sicuramente lo faccio per me stessa, perché è vero che alcune donne sono esagerate e si vedono grasse anche quando non lo sono, ma purtroppo per me i chili sono davvero troppi, e la salute è a rischio.
          Crepi il lupo!

          Mi piace

  3. La mia ragazza è a dieta da poco tempo ma stà male. Io sono sicuro che la dietologa abbia sbagliato di tutto e di più, tant’è vero che stavo pensando di cercargliene io uno davvero bravo al posto di quella che ha ora.

    So che questo è un argomento delicato e mi vergogno un po’ a parlarne, ma comunque vi faccio un grande in bocca al lupo per il raggiungimento del vostro obiettivo.

    Mi piace

    1. Sono d’accordo con te, con la dieta bisogna incominciare a sentire benefici, non malesseri. Probabilmente la dieta che la dietista le ha dato non è per niente adatta alle sue esigenze. Ma le ha fatto fare prima delle analisi del sangue?
      Non devi sentirti in imbarazzo o vergognarti a parlarne, anzi il fatto che ti preoccupi dimostra grande sensibilità.

      Mi piace

      1. Si le ha fatto fare delle analisi anche per la tiroide ma è tutto apposto. Da mangiare le ha prescritto mattino e sera un pochino di pasta e tante verdure bollite: al mattino SOLO la pasta e alla sera SOLO le verdure e nient’altro, nemmeno un pochino di pane.

        Solo l’altro giorno ha mangiato per la prima volta un minuscolo pezzo di pizza margherita e basta. E il bello è che questa dietologa è più grassa di lei -.- Gliele farei mangiare io le verdure bollite pranzo e cena (e poi dicono i dottori)!!!

        Quando ci sentiamo mi dice sempre che stà male e ha fame, e ci credo, è diventata pure più triste come non faccio a preoccuparmi?

        Poi questa quì le aveva detto: “Quando hai bisogno mi chiami al cellulare e prendiamo un appuntamento!”. Bene, chiamata diverse volte e aveva sempre il cellulare spento. Solo una volta è riuscita a beccarla per puro miracolo e le aveva detto di aspettare qualche settimana che lei era andata in ferie. Ora, io non vorrei dire, ma questa non mi pare per niente serietà.

        Chiedo scusa per lo sfogo, ma quando sento parlare di certe capre col camice bianco…

        Mi piace

  4. ok…
    partita pure io il 29 agosto.
    lotta dura… considerato che la palestra e l attività fisica per me è off limits… però ci provo a bandire le puttanizie.

    ma… i marshmallow… sono da ritenersi vietati? 😥 proprio proprio???

    Mi piace

  5. Dai …. Donne coraggiose …. persistete nei vostri propositi !
    E quando vi raggiungesse lo scoramento, bene …. guardate l’ avatar di @Diemme e ripetete a voi stesse : “Voglio diventare così” !!! :mrgreen:
    @Bruno

    Ps. @Sys … ehm … ci provi a “bandire le puttanizie” ?!? 😯
    Bene, benissimo amica cara, ma bandisci anche le liquerizie, le pastorizie, le merendinizie, le caramellizie, le cioccolatizie ….. e quant’ altro, fuori pasto, t’ induca a masticare cibo inutile !!! 🙂
    Un abbraccio ….

    Mi piace

    1. Messer Bruno…
      non mangio liquirizia perché alza la pressione
      l unica pastorizia sono i fiocchi di latte concessi non più di 2 volte la settimana
      non mangio merendizie dalla 5 elementare
      non mangio caramellizie dalla 3 media
      cioccolatizie… eh… da primavera (mai il cioccolato d estate)…
      e l unica cosa che ingurgito in quantità indistriale fuori pasto è l acqua.
      ah…
      sono bravina?
      (miiii… a scrivere così mi sento più di clausura della monaca di monza…) 😛

      Mi piace

  6. @DottorJim : io cambierei di corsa la dietologa, non è possibile una dieta solo di carboidrati. Ci credo che si sente male povera stella, senza proteine non avrà neanche la forza di muoversi…e poi se un medico dà la reperibilità non può poi lavarsene le mani. No, non è per niente seria, io vi consiglio di rivolgervi ad un altro medico. Presto.

    Mi piace

    1. Eh mi sa proprio di si. Ora spettiamo che la visiti di nuovo (quando si deciderà, ovviamente) per vedere che cosa le dirà e poi ne cerchiamo un altro.

      Comunque se vuoi sono anche disponibile via E-mail e magari parliamo meglio, per adesso grazie per le risposte 🙂

      Mi piace

  7. Sai, io non sono una dietista (magari!) ma di diete ne ho fatte tante, le dissociate, le monotematiche, quelle delle riviste, altre date da dottori. Quello che so, lo so per esperienza diretta. Se avete bisogno, la mia mail è nella sidebar. Scrivetemi pure, vi risponderò volentieri.

    Mi piace

  8. Doc falla smettere subito, così va al creatore. La miglior dieta è quella dove mangi tutto in modo bilanciato (ovviamente parlo di quelle diede dove non ci sono problemi di salute a monte)

    Mi piace

  9. @Dottor Jim: fuggite da quella dietologa a gambe levate! Di diete ne conosco, di sciroccati pure, e direi che quella sedicente dietologa mi fa venire in mente più la seconda categoria che la prima.

    Ma che aspettate a fare un’altra visita, per regalarle un po’ di soldi? Poi è chiaro che quella è una dieta che non si può seguire!

    Guarda, io l’unica volta che riuscii a perdere tutto il peso superfluo, e praticamente senza sforzo, fu con una dieta dissociata. Ero felice perché non mi pesava (salvo un po’ di fame i primi tempi, ma ero talmente convinta che la seguivo bene, e alla fine ancora più felice perché capivo che l’avrei potuta seguire tranquillamente tutta la vita (poi accaddero altre cose, ma la dieta rimane validissima).

    Per me che mangio fuori poi, è importante che io possa procurarmi il cibo ovunque, e quindi che non siano cose strane. Con la dissociata stavo tranquilla perché capivo che mangiavo tutto, e quindi l’organismo veniva nutrito bene.

    A colazione cappuccino (se possibile con latte magro, ma se lo prendi al bar dove non è possibile pazienza!) e una fetta biscottata.

    Metà mattino yougrt o un frutto piccolo.

    Pranzo 70/80 grammi di carboidrati e verdura a volontà (io quando ero fuori prendevo un panino con la verdura grigliata)

    Metà pomeriggio di nuovo frutto o yogurth (tentando di alternare).

    Sera proteine e verdura (anche qua, escluso il formaggio, tentare di variare tra carni rosse, bianche, pesce, uova).

    Non ricordo se erano consentiti due cucchiaini di olio in tutto o due a pasto. Metodi di cottura quelli tradizionali dietetici. Bella idea condire la pasta con la verdura, a me ha risolto: pasta con pomodorini e un po’ di basilico, con le zucchine bollite sì, ma un pizzico d’olio santo, piccante, che mi risolveva il gusto.

    E’ questione d’abitudine, ma il sangue si ripulisce, si dimagrisce bene, e al fisico non mancano né carboidrati, né proteine, né latte, né vitamine, né un minimo di grassi. Non ti preclude la vita sociale, la colazione la puoi fare al bar, e la cena persino fuori!

    Io dimagrivo un chilo a settimana, e ho continuato costantemente fino a perdere 26 chili. Poi non volevo più dimagrire, mi sembrava eccessivo, e chiesi una dieta di mantenimento. La dietologa si rifiutò, mi diede una dieta più stretta ancora, io la mandai al diavolo perché non mi volevo ammazzare e diventare rugosa e anoressica come lei, ma feci l’errore, in seguito a ciò di lasciarmi andare… cose che si pagano.

    Mi piace

  10. @Sonia ( o @Sys …. ehm …. complimenti per il tuo nuovo, delicato avatar in bianco e nero “della fanciulla triste” che s’ affaccia da un solitario balcone ‘come per vedere lontano’ : è bellissimo ! 🙂 ), “bravina” TU ?!? 😯
    Nò, cara : BRAVISSIMAAAAAAAA !!!! 😀
    @Diemme …. chilometrica ma virtuosa … 🙂
    BRAVONAAAAAAAA !!!! :mrgreen:
    Ahè, tutte in gamba, eh ???
    Ma allora è vero : chi ben comincia, è alla metà dell’ opra ( e della dieta ) !
    PERSEVERATEEEEEE …. !!!! 😛
    Abbracci “extra dieta” a tutte ….
    Meno alla @dietologa della compagna del @DottorJim : quella, @Doc, dovresti denunciarla a @Torquemada ed alla @Sancta Inquisizione !!! :mrgreen:

    Mi piace

    1. Non è tutto oro ciò che luccica… non amo le merendine ma vivrei di pizza… o di focaccia… non mangio le caramelle ma, in quei giorni lì, mi farei un sacchetto di marshmallow come ridere, e il solo trucco per non mangiare schifezze è di non comprarle.
      alla fine la dieta che mi ha dato la dietologa mi faceva mangiare molto di più di prima. ma ha ridotto drasticamente l olio, lo zucchero (solo 2 cucchiaini al giorno) le bibite, il vino, birra ecc…
      io credo che in realtà la dieta non sia un castrarsi, ma imparare a mangiare con ordine…
      dai che se ce l ho fatta io disordinata cronica ce la puoi fare benissimo pure tu! 🙂

      Mi piace

Stretta la foglia, larga la via, dite la vostra ch'io ho detto la mia...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...