Lavoretti di tecniche varie · Senza categoria · W.I.P.

Cosa ne uscirà?

Giorni fa, al cassonetto  mio rivenditore di fiducia, ho trovato questi:

4 fantastici cassetti seminuovi! Ma come si fa –dico io- a disfarsi di un simile tesoro!
Immediatamente, manco a dirlo, me ne sono appropriata e ho subito  vagliato le loro potenzialità. Cosa mai potrei cavarne fuori? Qualche ideuzza ce l’ho, ma non vi svelo il segreto. Vedrete quando (e se) saranno presentabili.

p.s. ma non potevano almeno lasciarmi anche la cassettiera?
Vabbè, diciamo che così la sfida è più stimolante, devo proprio cambiarne la destinazione d’uso!

Annunci

17 thoughts on “Cosa ne uscirà?

  1. Anni fa con da cassetti più grandi ho ricavato, togliendo il fondo, dei contenitori da parete tipo librerie, a volte mi piange il cuore a vedere cosa buttano via 😦
    Sono curiosa di vedere cosa t’inventerai 🙂

    Mi piace

    1. Anche a me. Sai io cosa faccio a volte? Mi capitato qualche volta di trovare una carrozzina da neonati o un passeggino in buono stato accanto al cassonetto. Io li ho portati a casa, li ho disinfettati, ho lavato in lavatrice col napisan le imbottiture e poi li ho portati al parroco, per qualche famiglia bisognosa. A volte è proprio questione di fatica o di malcostume, quello di gettare anche cose che potrebbero essere utilizzate ancora. E’ la filosofia del consumismo. 😦

      Mi piace

  2. Fa male al cuore disfarsi di cose belle, e ancora buone, ma non si può neanche sempre accumulare. Allora si mettono fuori dal cassonetto anziché dentro, a volte anche belle incartate nel cellophan, nella speranza che qualcuno le recuperi e che non vada del tutto perduto.

    Io ho dovuto disfarmi di un lampadario antico, di cristallo martellato, e ho detto a quel [censored] di Attila di metterlo fuori del cassonetto con cura, e lui regolarmente l’ha scaraventato dentro, suppongo spaccandolo.

    Insomma, sono curiosa di vedere come ridarai vita a quei cassetti (la cassettiera si può sempre costruire, dovrebbe essere la parte più facile 😉 ).

    Mi piace

    1. No, no, il découpage mi è un po’ venuto a noia…adesso poi lo fanno proprio tutti…vedrete, vedrete…
      A proposito, quando hai finito di costruire la cosa misteriosa in giardino, potresti rifarmi la cassettiera! 😀

      Mi piace

  3. Grazie Roberta! Ho visto il blog della tua amica, anche lei innamorata degli “scarti” degli altri…sai come ho soprannominati io il découpage e la decorazione in generale? L’arte di “vedere oltre” perché è proprio questo che succede a quelle come noi, vediamo un oggetto, e, al di là del suo aspetto e delle sue condizioni, riusciamo a immaginargli una nuova veste, una nuova collocazione; una nuova vita insomma.

    Mi piace

Stretta la foglia, larga la via, dite la vostra ch'io ho detto la mia...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...