Lavoretti di tecniche varie · Senza categoria · W.I.P.

W.I.P.:Recupero di un lampadario

quello che per gli altri è da buttare per me è oro a 24 carati. Un bel po’ di tempo fa trovai ad un cassonetto un lampadario in giunco e stoffa che qualcuno aveva deciso di eliminare (sacrilegio!!!). Visto e preso è stato tutt’uno. Ho deciso di farne un lampadario per una cameretta. Era abbastanza sciupato, filo rovinato, stoffa sporca, giunco storto e un po’ muffito.
Ma ho un bel progettino in mente per riportarlo a  nuovo.

Vediamo un po’ come procede.
Questo era:

Lampada1

I materiali che mi serviranno (se qualcuno si vuole cimentare in qualcosa di simile almeno può avere un’idea) sono:
1 filo nuovo, colori per stoffa, colori acrilici, fondo gesso acrilico.

Prima di tutto ho smontato il portalampade e il bicchiere, eliminato il vecchio filo, staccato la stoffa dal telaio:

Lampada2

Poi ho messo la stoffa in acqua e candeggina per vedere se era recuperabile, facendo attenzione che la stoffa rimanesse completamente sommersa.Lampada3Nel frattempo ho esaminato il telaio, e dopo averlo passato con la candeggina per eliminare la muffa (non è servito a niente), ho notato che era parecchio storto davvero:

Lampada4

Per raddrizzarlo  l’ ho immerso completamente in acqua calda per qualche minuto, in modo da ammorbidirlo e renderlo un po’ elastico e poi, con due stringhe per le scarpe ho messo in tensione per raddrizzarlo:

Lampada5

Per adesso è in stand-by, la stoffa l’ho sciacquata dalla candeggina,  lavata con sapone e ammorbidente risciacquata e messa ad asciugare, il telaio sta piano piano riseccandosi, vedremo se la mia idea avrà funzionato quando domani toglierò i lacci.

Poi procederò alla pittura.

Bye, bye lampadario, al prossimo step! 🙂

Annunci

12 thoughts on “W.I.P.:Recupero di un lampadario

  1. Che dire ?!?
    Se non ripetere che sei assai brava, @Rossana, a far tornare in vita “oggetti utili”, riassemblandoli con materiale di scarto che, altri, avevano già destinato alla discarica ???
    Tu saresti capace di “aggiustare” perfino l’ orologio fasullo o il cappello dei personaggi di Alice in the wonderfull land …. magari facendo diventare il primo un fermacarte, ed il secondo una brocca per esporre fiori ! 😀
    AGGIUSTONA !!! :mrgreen:

    Ps. Buona Pasqua a te, alla tua cara famiglia, agli amici ed amiche qui del tuo blog, a cui venire ogni volta e commentare è per me, sempre una delizia !!!

    Mi piace

    1. Aggiustona…non so se è un pregio o un difetto, mi sa che i miei figli se ne sono sempre approfittati, rompendo tutto quello che capitava loro a tiro e poi presentandomi il misfatto a mo’ di sfida mascherata da implorante richiesta. Ma le sfide a me piacciono assai, e quindi…Gabriele da piccolo mi aveva addirittura soprannominato “Bob aggiustatutto” dal personaggio di questo cartone animato che adorava http://youtu.be/VUudg10cmuE

      p.s. Buona Pasqua anche a te Bruno, alla tua famiglia, e a tutti gli amici ed amiche che passano di qui. Anche per me è una delizia aprire il blog e trovare i vostri commenti! Grazie a te e a tutti per questo.

      Mi piace

  2. Ma che figata!!! Ah, se tu mi abitassi vicino! Sapessi di quante cose vecchie secondo me di valore mi sono dovuta disfare per mancanza di spazio, con la morte nel cuore!

    Tra queste, proprio un lampadario di cristallo battuto, una meraviglia che non ti dico. Era antico, si era bruciato il filo e io avevo in fretta e furia comprato un nuovo lampadario. Poi un elettricista amico mi aveva cambiato il filo, ma a me oramai un ulteriore lampadario non serviva più: ho chiesto a tutti se lo volevano in regalo, pure a gente che stava con la lampadina al soffitto, ma niente, non l’ha voluto nessuno. Alla fine ho chiesto ad Attila di portarlo ACCANTO ai cassonetti, e mi sono raccomandata, ACCANTO, non dentro, che qualcuno sicuramente passa e se lo prende!

    Macché, l’ha buttato dentro… 😥

    Mi piace

    1. E se l’hai soprannominato ATTILA un motivo ci sarà pure, no?!?! Peccato davvero, specialmente perché era ancora buono…vabbè, magari quando traslochi vieni qua da me, che potremmo essere la fortuna l’una dell’altra 😉
      L’altro giorno ho “raccolto” una poltroncina, ancora bella robusta, ma con un bel buco nell’imbottitura dello schienale, sembrava ci fosse passato un topo. Chissà, magari ce lo trovo dentro… 😀

      Mi piace

  3. @Roxy … ehm !
    Tu sai, ormai, quanto ci stia a cuore la nostra @Ifigenia ( …. ‘n bbene che jè pija ! 😀 ), e quanto la nostra amica abbia a soffrire a cagione del Sor @Attila, dovute per lo più alle rotture di costui ! 😐
    Orbene, Tu che sapresti aggiustare anche la chiave di San @Pietro al Portone del Paradiso, non potresti “aggiustare” anche @Atty ?!? 😯
    Come ?!?
    Beh …. seguendo le orme del Dr. Frankestein, nel film omonimo ( bellissimo ) con la regia di @Mel Brook e la geniale interpretazione del bravissimo @Gene Wilder : Tu guardalo, e ti verrà esemplificato “come e dove” potrai trovare “i pezzi” per ricomporre @Atty ‘come si deve’ !!! :mrgreen:

    Mi piace

  4. 😀 Hahaha! Mi sa che “aggiustare” Attila sarebbe ben oltre le mie capacità! Nonostante l’impegno non saprei proprio da che parte cominciare. Ovvìa, forse si, mi sembra che la parte “alta” sia quella che abbia più necessità di un intervento 😉
    No, no, mi dispiace per Ifi ma rinuncio all’incarico troppo gravoso (va bene che mi piacciono le sfide, ma per i miracoli mi devo ancora organizzare 🙂 ). L’unica soluzione per Ifi è di farlo accomodare là, dove lui stesso ha “depositato” il lampadario 🙂

    Mi piace

  5. Eh eh eh eh … :lool:
    Tu, @Roxy … sei un vulcano di idee una migliore dell’ altra, ma talvolta il cratere, come in ogni vulcano in attività permanente, ti si intasa … e dunque, puoi disintasarlo guardando questo film immortale, da cui si evince bene “come ed in che modo” il Dr. Frankenstain “aggiusta un uomo” riportandolo a nuova vita ! 😀

    Mi piace

Stretta la foglia, larga la via, dite la vostra ch'io ho detto la mia...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...