Ridiamoci su · Senza categoria

Priorità

Tipico quarantenne, dopo un periodaccio al lavoro, decide di andarsi a fare una vacanza. Prenota una crociera e procede a divertirsi fino a  che a un certo punto la nave affonda. Si ritrova su un isola deserta, senza viveri, senza niente solo con banane e noci di cocco. Dopo circa 5 mesi, mentre stava sdraiato in spiaggia vede una donna bellissima arrivare in una barca a remi.Incredulo gli va incontro e chiede “da dove vieni? Come sei arrivata qui?” Lei risponde “ho remato dall’ altra parte dell’isola, dove sono naufragata quando la mia nave e’ affondata. “Incredibile” dice il tipo “Sei stata fortunata che una barca sia stata trascinata a riva insieme a te” “Cosa, questa?” spiega la donna “No, l’ ho fatta io con materiale grezzo che ho trovato sull’isola. I remi li ho ricavati da una pianta di caucciu’, il fondo l’ ho fatto con rami di palme e i lati con l’ albero di  eucalipto. “Ma gli arnesi dove li hai presi?” chiede lui. “Oh quello non e’ stato un problema” risponde la donna “A sud dell’isola c’e uno strato di roccia insolito e ho scoperto che se lo sottoponevo a una certa temperatura nella mia fornace si scioglieva in un metallo duttile  e ho usato quello per fare gli arnesi. Il tipo rimane sbalordito. “Dai andiamo nel posto dove sto io” gli dice lei. Dopo una bella remata arrivano in una piccola baia. Il tipo quasi cade dalla barca quando vede davanti a se un sentiero di pietra che conduce ad una  abitazione di colore bianco e azzurro. Mentre la donna lega la barca con delle funi fatte di fibre vegetali il tipo non può fare altro che ammirare tutto a bocca aperta. Entrando in casa la donna dice casualmente “non e’ un gran che ma io la chiamo casa mia, accomodati, vuoi bere qualcosa?” “No grazie” risponde lui ancora confuso “non ce la faccio proprio a bere un altro succo di cocco” “non e’ succo di cocco” gli dice lei facendo l’ occhiolino “Ho messo su una piccola distilleria. La vuoi una Pina Colada?” Il tipo cercando di celare il suo continuo sbalordimento, accetta. Si siedono sul divano e incominciano a chiacchierare, si scambiano le Rispettive storie e ad un certo punto la donna dice “Mi vado a mettere qualcosa di più comodo. Tu vuoi fare la doccia e la barba? Sopra nell’armadietto del bagno c’è un rasoio.” Ormai non chiedendo più spiegazioni per tutte queste cose, va nel bagno dove trova un rasoio fatto col guscio di tartaruga. Mentre si fa la barba pensa “Questa donna e’ proprio incredibile e’ fenomenale, chissà che altre sorprese mi aspettano?” Quando torna dal bagno lei lo accoglie nuda con solo delle foglie strategicamente posizionate e lo invita a sedersi sul divano accanto a lei “Dimmi” dice lei in modo sensuale e avvicinandosi “Stiamo qui da  molto tempo, tu sei stato solo per molti mesi, sono sicura che c’è qualcosa che veramente vorresti fare in questo momento, qualcosa che hai desiderato per tanto tempo.” E continua a fissarlo negli occhi. Lui non riesce a credere a quel che sente “No..” ingoia tutto eccitato,  gli occhi incominciano a riempirsi di lacrime “No… Non mi dire che c’ hai pure Sky Sport?”

Annunci

15 thoughts on “Priorità

  1. Ah ah ah ah ahhhh …. 😆
    PRIORITA’ …. il tuo nome …. ehm …. NON è DONNA !!! 😯

    Però … però … @Roxy mia, ad un Uomo “vero” come @BrunoLauzi ( che se la canta anche meglio del suo autore … @PaoloConte … ), di Sky Sport, su quell’ isola di banane e lamponi, di vischio e ananas, di “donne donne” discinte e fattive, non gliene sarebbe potuto fregare di meno : lui, avrebbe avuto ben “altre cose” da escogitare e fare, sulle quali … ehm … non mi dilungo, essendo facile e naturale intuirle !!! :mrgreen:

    Mi piace

  2. Toc … toc …. @Rossana ?!?
    …. ehm …. ci sei ?!? 😐
    Non so spiegarmene i motivi, ma, frequentando il tuo Blog ( utilissimo e bello, e non a caso “primo” nella classifica nazionale NET PARADE della categoria ‘pagine personali’ ), mi sembra come di rivedere il bel film ‘GIALLO’ di Sir @Alfred Hitchcock …. THE LADY VANISHES ( La Signora … scompare ), con gli eccellenti attori @Margaret Lockwood e Sir @Michael Redgrave, un ‘bianco e nero’ datato 1937 ! :mrgreen:

    Mi piace

    1. Aiuto! Addirittura del 1937…va bene che son vecchia ma così mi pare eccessivo 🙂
      hai ragione Bruno, sono latitante. Un po’ per via degli arretrati di lavature e stirature (qui siamo a getto continuo) un po’ per altri motivi, mi trovo io stessa a sorprendermi di quanto manco da qui e dal giro degli amici virtuali. Ma domani vi faccio vedere il nuovo lavoretto che ho preparato per il prossimo corso di sabato con le bimbe.

      Mi piace

  3. Bellissima storiella, fa sempre ridere quando la si rilegge è molto eplicativa!!!!! 😉
    Scusa il ritardo ma non mi è arrivata la notifica del tuo post, strana questa cosa e adesso sopra vedo che mi dice iscriviti…..booooo wordpress da proprio i numeri ogni tanto! 🙂

    Mi piace

Stretta la foglia, larga la via, dite la vostra ch'io ho detto la mia...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...