Lavoretti di tecniche varie · Senza categoria

Da Carosello al…pannello!

Vi ricordate Brando, l’omino col pigiama a righe del famoso marchio di materassi Permaflex?
Lo stesso cliente del copricamino e del trompe-l’oeil mi ha richiesto un pannello da mettere alla parete della testata del letto, che avesse come protagonista proprio lui, Brando.

Ho immaginato che sarebbe stato carino, data la futura collocazione del pannello, inserire il personaggio in una di quelle nuvolette del pensiero…come se chi sta nel letto già pregustasse un dolce sonno pieno di bellissimi sogni…

Dopo aver concordato le misure e aver ricevuto approvazione alla simulazione inviata, ho proceduto come al solito al taglio e alla preparazione del legno dopodiché ho iniziato il lavoro. Un po’ di bianco, un po’ di nero, una bella quantità di colore e voilà, eccolo già addormentato nella sua nuova casetta!

Brando

Annunci
Lavoretti di tecniche varie · Senza categoria

Ah! Paris…Paris…

Era da tanto tanto tempo che volevo provare la tecnica della String Art e finalmente ne ho avuto l’occasione…
Il soggetto l’ho scelto fra i tanti che ho guardato su Pinterest, mi piaceva un ricordo di Parigi e cosa allora se non la Tour Eiffel?

I passaggi sono semplici:
– Trova un soggetto che ti piace
– Stampalo nella misura che ti serve
– Prepara una tavola di legno nello stile che ti piace
– Ferma sulla tavoletta il disegno con lo scotch
– Procurati martello e chiodi della dimensione giusta
– Pianta i chiodi ad una distanza regolare l’uno dall’altro su tutte le parti del disegno (importante! I chiodi devono essere tutti alla stessa altezza! e non è facile…)
-Strappa via la carta
– Inizia a girare intorno ai chiodi col filo prescelto (qualsiasi basta che sia abbastanza robusto da non rompersi) prima fai il contorno…

Eiffel1

e poi il centro, seguendo uno schema o alla rinfusa…

Eiffel2
..e poi… ammira il risultato!

Eiffel

À  bientôt mes amis!

 

 

Lavoretti di tecniche varie · Senza categoria

Polvere di stelle

Questo progetto è nato dall’esigenza di un punto luce accanto allo “specchio d’argento
La proprietaria aveva pensato a qualcosa tipo un lampioncino e avendo già in casa questa lanterna, mi ha chiesto di modificarla.

Lanterna1Ovviamente avrebbe dovuto essere nello stesso stile dello specchio.
Per prima cosa l’ho smontata tutta e ho fatto il foro dal quale sarebbe passato il filo elettrico. Poi l’ho completamente dipinta di bianco..

Lanterna2

Già così non era male, ma era un po’ dozzinale, ci voleva un tocco personale per renderla unica, no?!?

Allora con un vecchio spazzolino da denti ho spruzzato la missione per doratura, con un vecchio pennello a setole dure ho dato dei tocchi sparsi e poi ho applicato la foglia argento. La stessa cosa l’ho fatta sul supporto, un reggimensola che ho fatto modificare da un amico fabbro (anche lui, come pure i dipendenti del Brico, quando mi vede cerca di scappare.. 😉 chissà perché )
Un bel filo elettrico decorativo e voilà! Ecco il mio progetto “Polvere di stelle!”

Lanterna4

 

Lanterna3

Lavoretti di tecniche varie · shabby-chic

La casa sull’albero

Tempo fa il Santo, andando contro il suo interesse (ma per amor mio spesso diventa un po’ masochista 🙂 ), torna da tagliare la legna con 5 pezzi di corteccia…

-“Che dici, ti possono servire?” in cuor suo forse sperava che gli dicessi “macché, bruciale!” ma non è stato fortunato…

-“Siiiii!!!!! Che meraviglia, sei un amore!” e già le rotelle dell’emisfero destro iniziano a mettersi in movimento.

Ed ecco qua con un po’ di feltro, un po’ di imbottitura, nastri e pizzi vari il mio nuovo concetto di “casa sull’albero”!

Oh, ne ho altri 4 eh?! 😉

 

L'Atelier di Smemorina · Lavoretti di tecniche varie · Senza categoria

Pennelli Ribelli… al servizio dell’Atelier

Questa volta “Pennelli Ribelli” (cioè io) si è messa al lavoro per “l’Atelier di Smemorina” (sempre io 😊) e ha trasformato un espositore per nastri in un cestino da cucito…
L’espositore aveva già la forma e il colore giusto, quindi la prima parte del lavoro è stata facile 😉

Esterno

Ma era tristemente vuoto… allora Pennelli Ribelli si è data da fare per costruire l’interno.
Armata di seghetto ecc. ecc., ecco che l’idea prende forma; l’interno sarà costituito da tre ripiani divisi in scomparti di varie misure per alloggiare in ordine fili, aghi e tanto altro.
E c’era giusto per l’occasione quel nuovo colore con cui ho fatto il lampadario che scalpitava da dentro il  barattolo 😉

Ecco come è venuto l’interno.

Interno

Portacucito4
Col tempo si rimpinguerà sempre di più!

 

Poi doveva essere personalizzato l’esterno…
Pennelli Ribelli ha costruito il manico infilando un tondino di ferro in un pezzetto di giunco e poi facendo le opportune piegature….

Portacucito5

 

…ha dipinto il logo su uno dei dei lati, ha decorato aggiungendo bottoni colorati …
Potacucito6

…e per aprire, due rocchetti di legno al posto dei pomelli!

Portacucito7

Che dire… l’Atelier di Smemorina è felice! P